Glossario

Parafasie

La parafasia è un disturbo qualitativo del linguaggio, nella sostituzione o omissione di termini esatti con altri sbagliati o nel cambiamento d'ordine di sillabe o parole. Il disturbo è causato da un trauma cerebrale acquisito o vascolare che generalmente intacca il polo fronto-temporo-parietale di sinistra, ma anche a seguito di malattie degenerative, neoplasie cerebrali, demenze. E' fortemente correlata col disturbo afasico.
 
 
 
 
 
Le parafasie si dividono in:
- Parafasie fonemiche: Le parole prodotte contengono sostituzioni, omissioni, aggiunte o trasposizioni fonemiche anche multiple che talvolta rendoo la parola bersaglio irriconoscibile (neologismi fonemici) (A. Mazzucchi; 2005).La sostituzione all'interno della parola può riguardare  alcuni fonemi con altri: per esempio, nella parola " maggior " inserimento di due " z " invece della doppia " g" (esempio coda al posto di corda, pampino al posto di bambino, talovo al posto di tavolo), Questo deficit fonologico è riscontrabile spesso nelle afasie di conduzione.
- Parafasie semantica: quando il soggetto produce sostituzioni, delezioni, o trasposizioni di parole (esempio forchetta al posto di cucchiaio, mela per pera, ecc.)
- Parafasie verbali: quando il soggetto sostituisce la parola corretta con un’altra non correlata al suo significato e la parola non ha alcun nesso con quella desiderata se non la cadenza prosodica.
 
 
Riferimenti
Anna Mazzucchi, La riabilitazione neuropsicologica, 2005 Masson 
Gianfranco Denes, Luigi Pizzamiglio Manuale di neuropsicologia, 1997, Zanichelli 


Parafasie
© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin