Glossario

Talamo

Il talamo è un complesso di centri nervosi presenti nel SNC, una massa di sostanza grigia situata bilateralmente ai lati del terzo ventricolo cerebrale. Deriva dal diencefalo, una delle cinque vescicole in cui risulta suddiviso il sistema nervoso centrale durante i primi stadi dello sviluppo embrionale. Formazione pari che occupa la maggior parte del diencefalo. È posto al di sotto dei ventricoli laterali e a ciascun lato del III ventricolo: costituisce il centro di raccolta e smistamento delle connessioni da e verso la corteccia cerebrale, sia sensitive sia motorie. Il t. è suddiviso in numerose regioni nucleari da due lamine di sostanza bianca, denominate sostanza bianca intratalamica e sostanza bianca peritalamica. I nuclei del t. sono distinti in nuclei specifici, collegati con specifiche aree della corteccia, e nuclei non specifici, che stabiliscono connessioni diffuse con la corteccia cerebrale. Questi ultimi sono situati nella parte centromediale e comprendono i nuclei intralaminari e quelli della linea mediana. I nuclei specifici sono suddivisi in nuclei anteriori, mediali, laterali e ventrali. I nuclei anteriori ricevono vie dall’ippocampo e proiettano al sistema limbico; partecipano ai processi di memoria a breve termine. Tra i nuclei mediali, è importante quello mediodorsale, collegato all’ipotalamo, all’amigdala e al lobo frontale della corteccia; partecipa alle percezioni olfattive. I nuclei laterali, che comprendono il pulvinar, sono connessi con i nuclei ventrali, i corpi genicolati e le aree acustiche e visive della corteccia. I nuclei ventrali, i più voluminosi del t., comprendono: il nucleo ventrale anteriore (VA), collegato con il corpo striato, il cervelletto e la corteccia; il nucleo ventrale laterale (VL), intercalato lungo la via di collegamento tra cervelletto e corteccia motoria; il nucleo ventrale posteriore (VP), che riceve dalla corteccia le fibre della sensibilità generale e di quella trigeminale e partecipa alla sensibilità tattile, propriocettiva, termica, dolorifica e gustativa; le fibre del nucleo VP proiettano al giro postcentrale della corteccia sensitiva primaria (radiazione talamica), secondo una precisa disposizione somatotopica.

 

Riferimenti
Eric R. Kandel, Schwartz James H.; Jessell Thomas M. in Perri V., Spidalieri G. (a cura di), Principi di neuroscienze, 3ª edizione, CEA, 2003. ISBN 88-408-1256-3.
http://www.treccani.it/
http://www.corriere.it/salute/dizionario/talamo


Talamo
© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin