Glossario

Sindrome di Balint-Holmes

La Sindrome di Balint-Holmes è in genere causata da lesioni al lobo parietale o parieto-occipitali bilaterali. Potrebbe essere interpretata come l'incapacità da parte del soggetto di distogliere l'attenzione dall'oggetto su cui si è fissato (spasmo di fissazione).
E' costituita dall'associazione di tre disturbi neuropsicologici:
- Simultaneoagnosia: incapacità ad osservare una scena nel suo complesso e nella tendenza a prestare attenzione a un solo dettaglio alla voltan, ad esempio il paziente decritto da Hécaen e Ajuriaguerra (1954) non riusciva ad accendere una sigaretta perchè non poteva vedere il fiammifero e la sigaretta cntermporaneamente 
- Atassia ottica: incapacità di indicare o raggiungere col dito gli elementi presentati per via visiva, a differenza degli stimoli presentati per altri canali sensoriali che riescono ad essere raggiunti.
- Aprassia dello sguardo: consiste nell'incapacità di spostare lo sguardo verso uno stimolo visivo e può essere spiegata come un'alterata codifica della posizione dell'oggetto nello spazio. 
 
 
Riferimenti 
Tratto da: A. Mazzucchi La riabilitazione neuropsicologica, premesse teoriche ed applicazioni, 2006, Masson


© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin