Glossario

Diaschisi

La diaschisi, dal greco DIA’ (a traverso) e SCHIZO (divisione), “divisione a traverso” , “divisione tra”, è un fenomeno protettivo messo in atto dal nostro organismo. Si osserva in seguito ad una lesione cerebrale, che provoca una brusca disconnessione funzionale, anche fra aree e strutture che non sono anatomicamente connesse fra loro. La d. si evidenzia durante il decorso clinico delle lesioni ischemiche (o emorragiche) cerebrali e cerebellari. Nella d. cerebrale si ha una prima fase acuta di shock, dove l’inibizione è molto ampia e coinvolge molte zone del cervello e dei circuiti nervosi: per es., corrisponde, in un ictus (per inibizione corticospinale), alla paralisi flaccida della fase acuta, accompagnata al mancato controllo sfinterico. Dopo questa fase alcuni circuiti neuronali, quelli formati da poche sinapsi, si deinibiscono e si riorganizzano. La d. cerebellare, più rara, si può manifestare anche cronicamente per lesioni consolidate o atrofia: presenta aree ipoperfuse (alla PET) a livello delle regioni associative corticali temporale, frontale e parietale, nonché del talamo e dei gangli basali.
 
 
 
Riferimenti
Enciclopedia Treccani
 


Diaschisi
© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin