Glossario

Sindrome di Tourette

La sindrome di Tourette è un disordine neurologico ad esordio infantile spesso in remissione superatà la pubertà. Il disturbo è caratterizzato da tic motori e fonatori di diversa gravità.

 

Eziopatogenesi

Le cause della S.T. non sono ancora conosciute, si suppone un’eziologia multifattoriale,  dato che al momento non è stato individuato nessun gene attribuibile alle manifestazioni comportamentali, ma si ritiene che i tic dipendano da una disfunzione di talamo, gangli della base, e corteccia frontale del cervelloche comporta un'attività anomala del neurotrasmettitore dopamina (Walkup  et al., 2006). In molti pazienti visitati in cliniche specialistiche concorrono alcune comorbilità (diagnosi di patologie co-concorrenti diverse dalla sindrome di Tourette), come la sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e il disturbo ossessivo compulsivo (DOC). Le altre condizioni sono spesso causa di peggioramento delle condizioni dell'individuo e quindi è importante identificarle correttamente e trattarle.

La diagnosi di S.T. viene effettuata sulla base delle osservazioni cliniche e nel contesto ecologico in cui è immerso il paziente. Deve essere effettuata quando il soggetto presenta inequivocabili tic motori o multipli o tic verbali, con esordio prima dei 18 anni e non deve essere attribuibile ad effetti fisiopatologici indotti dall'assunzione di sostanze o di una particolare condizione medica. Può essere presente la comorbilità con altri disturbi come i DOC o l'ADHD ma la presenza di queste patologie non è necessaria ai fini diagnostici.

 

 

 

Riferimenti
 
Walkup JT, Mink JW, Hollenback PJ, (eds). Advances in Neurology, Vol. 99, Tourette Syndrome. Lippincott Williams & Wilkins, Philadelphia, PA, 2006

 


Sindrome di Tourette
© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin