Glossario

Default Mode Network (DMN)

Il default mode network (DMN) in neuroscienze è un network di regioni corticali e sottocorticali che sono attivate quando l'individuo in condizioni di piena vigilanza non presta attenzione ad alcun compito specifico, la persona si trova quindi in stato di riposo (Rasting state). Ecco che il DMN può corrispondere ad un attività di introspezione o al pensiero autoreferenziale o ancora al sognare ad occhi aperti (daydreaming). Esso si contrappone al TPN (Tasck positive Network) (Buckner et al.,2008). Esso è ancora oggetto di ricerca e di critica ma numerosi sono i ricercatori che trovano nel DMN una delle possibili chiavi di volta per comprendere la complessità dei processi cognitivi. Uno di questi è Musulam (2002) che sul DMN ha sviluppato un modello cognitivo il Default mode.
 
 
Anatomia
 
Il DMN comprende i seguenti sottosistemi (Zhang S et al., 2012):
- Una parte del lobo temporale mediale per la memoria
- Parte della corteccia prefrontale mediale (implicata nella teoria della mente)
- Corteccia posteriore cingolata (necessaria per l'integrazione delle informazioni)
- I sistemi ventrali adiacenti precuneo
- Corteccia parietale mediale, laterale e inferiore.
 
Funzionalità
 
Sembra che lo stato di DMN sia correlato alla creatività, di questo ancora non si ha certezza è però palese che attraverso indagini fMRI si osserva un cambiamento di network nel momento in cui il soggetto passa da uno stato di riposo o equilibrio ad uno stato di attività. Inoltre le differenze individuali nella connettività tra queste aree è stata associata a sintomi psicopatologici in pazienti con disturbi mentali, quali schizofrenia, depressione, autismo e ADHD. Tra le persone in situazione di disturbo da stress post-traumatico, è stata evidenziata una minore attivazione del giro del cingolo posteriore rispetto al gruppo di controllo(Dr. Ruth Lanius, conferenza Brain Mapping, Londra, novembre 2010). 
 
 
 
 
 
 
 
Riferimenti
Buckner RL, Andrews-Hanna JR, Schacter DL. The Brain's Default Network: Anatomy, Function, and Relevance to Disease. 2008; Annals of the New York Academy of Sciences 1124 (1): 1–38. Zhang S, Li CS; Li. Functional connectivity mapping of the human precuneus by resting state fMRI. 2012; NeuroImage 59 (4): 3548–3562.


Default Mode Network (DMN)
© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin