Glossario

Emiparesi

L'emiparesi è una perdita parziale della funzione motoria di una metà del corpo, acuta, subacuta o cronica, dovuta a lesioni del motoneurone superiore (nella corteccia cerebrale controlaterale), della sostanza bianca sottocorticale, della capsula interna, del tronco cerebrale. Da non confondere con l'emplegia, l’eemiparesi di origine corticale si può accompagnare a turbe sensitive, a disturbi del linguaggio e ad altri deficit corticali. L’e. motoria pura del volto, del braccio o della gamba (o di entrambi gli arti) è dovuta a una piccola lesione della parte posteriore della capsula interna o del peduncolo cerebrale. Se la lesione si verifica a livello del bulbo, si osserva paresi nel territorio di uno o più nervi cranici associata a e. controlaterale degli arti. L’e. si esprime soggettivamente con un deficit della forza muscolare e, all’esame neurologico, si può evidenziare con la prova di Mingazzini: se il danno è corticale il paziente, invitato a sollevare gli arti (superiori o inferiori), abbassa lentamente l’arto paretico; nella prova di Barrè il paziente, prono con le gambe flesse ad angolo retto, abbassa la gamba paretica. L’e. acuta è di solito causata da un’ischemia o da un’emorragia cerebrale, più raramente da sanguinamenti neoplastici o da trauma cranico. L’e. subacuta, che evolve nell’arco di giorni o settimane, è causata spesso da ematoma sottodurale, in maniera particolare in pazienti anziani e in quelli in trattamento anticoagulante. Ascessi cerebrali, infezioni micotiche e parassitarie, tumori cerebrali e linfomi in corso di AIDS sono cause altrettanto frequenti di e. subacuta, che può cronicizzare se la malattia di base non viene trattata (farmacologicamente o chirurgicamente). Malattie degenerative e malformazioni arterovenose a lenta espansione sono infine responsabili delle e. cronicheE. infantili: queste e. rappresentano le forme più attenuate delle paralisi cerebrali infantili e sono collegate a prematurità o ad asfissia perinatale e neonatale; spesso si fanno evidenti solo alcuni mesi dopo la nascita. Sono caratterizzate dall’atteggiamento in semiflessione degli arti dell’emisoma interessato, piedi in atteggiamento equino e appoggio sulle sole dita, predominanza precoce di un emisoma, spasticità. La terapia è riabilitativa (fisioterapica e psicomotoria).

 

Riferimenti
Cit: http://www.treccani.it/enciclopedia/emiparesi_(Dizionario-di-Medicina)


© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin