Glossario

Glia radiale

La glia radiale è composta da cellule che svolgono una precisa funzione durante la fase di sviluppo cerebrale,  quella di fornire un binario per la migrazione verso l'esterno dei precursori dei neuroni corticali. Terminato lo sviluppo cerebrale le cellule della gliali radiali permangono in alcune aree del cervello, nella retina e nel cervelletto. Nel cervelletto prendono il nome di Glia di Bergmann e regolano la plasticità sinaptica. Nella retina la principale cellula della glia è la cellula di Müller che partecipa alla comunicazione bidirezionale con i neuroni. La cellula di Müller attraversa lo strato retinico partendo dalla parte più interna della retina, i suoi prolungamenti raggiungono i segmenti interni dei fotorecettori formando delle giunzioni strette con essi, tali che al microscopio appaiono come un'unica striscia denominata membrana limitante esterna ( o terzo strato della retina ).
 
 
Riferimenti
 L. Colucci D'Amato,U. Di Porzi, Introduzione alla neurobiologia: Meccanismi di sviluppo, funzione e malattia del sistema nervoso centrale; 2011, Springer: 51


© 2019 Neuropsycholgy - Area Riservata
Facebook twitter linkedin